Comune di Albiano d'Ivrea

Logo del Comune di Albiano d'Ivrea

Dati anagrafici

Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele II 10010 Albiano d'Ivrea TO
Telefono: 0125 59603
FAX: 0125 59819
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
e-mail certificata (PEC): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: http://www.comune.albianodivrea.to.it
Sindaco: Marcelli Gildo
e-mail Sindaco: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Telefono Sindaco: 0125 59603

Dati statistici

Numero di abitanti: 1770
Altitudine minima: 221
Altitudine massima: 281
Altitudine del Municipio: 230
Latitudine: 45°26'2"04 N
Longitudine: 07°57'6"12 E
Gradi decimali (latitudine): 45.4336205
Gradi decimali (longitudine): 7.9490384
Locator (WWL): JN35XK
Santo Patrono: San Martino
Data festa patronale: 11 novembre
Nome degli abitanti: Albianesi
Superficie in Kmq: 11,73

Descrizione

Posto al centro di un anfiteatro morenico, ai piedi di una collina coltivata a vigneti, l'abitato, che è omogeneo, caratterizzato da ampie strade, si presenta con un agglomerato urbano di buon aspetto.
Il Concentrico è percorso da due strade principali che si incrociano davanti alla chiesa parrochiale (cardo e decumano) ed è costituito da case a due piani con granaio nel sottotetto, i rustici annessi sono quasi sempre situati nei cortili interni. Tali caseggiati sono contigui l'uno con l'altro e si affacciano di solito in un cortile di uso comune e sono penetrati da vicoletti che sboccano sulle vie principali.
Le robuste inferriate delle finestre esterne ed i massicci portoni in legno che ancora rimangono, denotano l'originaria struttura sicura e difensiva degli interi isolati.
Vi sono pure molte case sparse al di fuori del concentrico, costruite nei primi anni del 1900, ma i cascinali antichi che sorgono su tutto il territorio sono una ventina. Diversi di questi cascinali erano di proprietà dell'Ospedale di Ivrea, avuti in donazione da benefattori albianesi per costituire postiletto gratuiti per degenti di Albiano. Furono poi alienati a privati.
Dalla sommità della collinetta, ove sorge l'antico castello, si può spaziare lo sguardo su gran parte della pianura canavesana, mentre a nord si presenta uno scenario alquanto singolare: l'imbocco alla Valle d'Aosta con le prealpi, il Mombarone da un lato, la Bella Dormiente dall'altro e più in basso la stupenda Serra morenica che per un combinato effetto ottico si staglia con la sua cima orrizzontale in un rettilineo perfetto per tutta la sua lunghezza

Storia

Albiano ha origini molto antiche, il nome Albiano pare derivi da "alb" che in gallico voleva si-gnificare "altura" oppure da "albus" bianco dalle vicine vette innevate o ancora dall'antica famiglia Albia di Roma alla quale era infeudato e sotto la quale venne costituito l'antico municipio (Dizionario Storico dei Comuni d'Italia -Voi. I).
Sul suo territorio transitava l'antica strada romana Ivrea-Vercelli, il suo percorso si snodava dal Pontile per salire il Brick (attuale Via Cavour) e proseguiva ai piedi del Ricetto a mezza costa circa l'attuale strada di Simonti e Risasca per piegare in direziono di Settimo Rottaro superando il Tina (Roggia Violana) nei pressi del Mottarone.
Un centro abitato sorgeva sull'altura di Cerro ed era anche luogo fortificato (Prelle e Torriglia) Sappiamo che Ottone I lo infeuda ai Vescovi di Ivrea per cui anche Albiano rimarrà per lunghi secoli legato alle vicende storico-politiche della vicina città. Si ha menzione che sul mulino di Guadalungo vantava diritti l'Abbazia di Santo Stefano di Ivrea, fondata nel 1041.

INFORMATIVA: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori infomazioni sui cookie utilizzati in questo sito guarda la nostra privacy policy.

Accetto l’utilizzo dei cookie su questo sito.

EU Cookie Directive